Autolesionismo o amore per la verita’ scientifica ?

10 Novembre 2021 , Bolzano , ore 20.

Inizia una conferenza , trasmessa anche in streaming su YouTube, dal titolo VAX – QUO VADIS ?

L’ evento e’ tutt’altro che improvvisato. Sala dello Sheraton con traduttori simultanei e relatori di un “discreto” livello di conoscenza.

Infatti, intervengono nell’ ordine:

Prof. Dott. Paolo Bellavite

Medico chirurgo, specialista in ematologia, dal 1984/85 professore Associato di Patologia Generale presso l’Università di Verona. Ha conseguito il Master in Biotecnologia presso l’Università di Cranfield (Inghilterra) e il diploma di perfezionamento in statistica sanitaria e epidemiologia medica presso l’Università di Verona. ha al suo attivo piu’ di 200 pubblicazioni su riviste specializzate e libri tematici specialistici.

Prof. Dr. Arne Burkhardt

Ha insegnato presso le università di Amburgo, Berna e Tubinga, nonché alle cattedre ospiti/visite di studio in Giappone (Nihon University), USA (Brookhaven National Institute), Corea, Svezia, Malesia e Turchia. Ha diretto l’Istituto di Patologia di Reutlingen per 18 anni e poi ha lavorato come patologo . Il Prof. Burkhardt ha pubblicato oltre 150 articoli in riviste specializzate e come contributi a manuali. Ha anche certificato istituti patologici.     

Due ore e mezzo di relazioni supportate da slides e domande dal pubblico. 

In sala molti medici, giornalisti, ricercatori e pubblico interessato agli argomenti trattati.

Molti a questo punto si chiederanno il perche’ di questo articolo .

La risposta e’ da ricercarsi sugli argomenti trattati e su da chi e come e’ stato stigmatizzato e condannato questo evento.

Il Prof. Bellavite tratta l’ argomento relativo alle nuove scoperte in seguito agli studi ,sui nuovi vaccini covid19, di patologia biologica . Di quali sono le interazioni tra i nuovi prodotti RNA messaggero e le cellule del nostro corpo.

Mentre il Prof. Burkhardt mostra i risultati di alcune autopsie nei casi di decesso da presunte reazioni avverse dopo la vaccinazione contro la covid19.

Non essendo un esperto patologo non mi permettero’ di esprimere giudizi sugli interventi e vi lascio qui il link del video di youtube.

https://youtu.be/3JndnmL3PnI

Entro invece nel merito di un argomento direttamente collegato al mio lavoro di sviluppatore e sistemista , nonche’ , fornitore di servizi internet .

Quello che ho sempre ritenuto uno strumento estremamente democratico, internet appunto, dove tutti possono arricchirsi di informazioni e dove tutti possono esprimersi nelle forme a loro piu’ congeniali, si sta trasformando, anzi cercano di trasformarlo, in uno strumento di divulgazione del pensiero unico neoliberista.

Si stanno creando percorsi obbligati , inserendo paletti e deviazioni da quello che dovrebbe rappresentare il libero pensiero globale.

Stanno cercando di plasmare internet a somiglianza dei vecchi media come TV e Giornali, dove ha voce soltanto chi fa risuonare il pensiero neoliberista.

In questo caso specifico parlo degli ormai famosi Fact-Checker o verificatori dei fatti .

Il video che ho proposto sopra, viene bannato da alcuni dei social networks piu’ famosi, che si avvalgono dei cosidetti fact-checker indipendenti , i quali garantiscono la autenticita’ ed affidabilita’ di certe notizie circolanti in rete.

Molti di questi , garanti della verita’, si proclamano protettori della rete e degli utenti.

Uno dei piu’ famosi in italia e’ il sito Butac.it ( non riporto il link volutamente) e siccome anch’ io sono un amante della verita’ sono andato a fare una piccola ricerca su chi sono questi Fantastici Fact-checker.

Basta andare nel sito del registro italiano dei nomi a dominio .IT e fare una ricerca whois. Con questo controllo e’ possibile verificare se un nome a dominio e’ registrato e chi e’ l intestatario.

Mentre digito il nome sul sito del Registro, ( una procedura pubblica che non viola nessuna privacy ) penso al risultato , immaginando l’ intestatario come una testata di giornalismo di inchiesta oppure un riconosciuto e blasonato esperto della rete globale… invece ?

Come si vede dallo screenshot, pubblicato sopra , l’ intestatario del dominio e’ il signor Coltelli, e dopo una ulteriore piccola ricerca scopro che il sig. Michelangelo Coltelli ha una gioielleria a Bologna , proprio all’ indirizzo riportato nel risultato whois.

A questo punto mi collego al sito butac.it

Cerco la notizia che parla della conferenza …

e scopro che la sentenza di “bufala” viene redatta da un certo maicolengel

MAICOLENGEL ? non sara’ mica Michelangelo ? Non sara’ mica il gioielliere.

Invece si , me ne rendo conto gironzolando nel sito.

Leggo l’ articolo dove si parla di un patologo tedesco che viene contraddetto nella sua ricerca , da altri patologi tedeschi .

Non un cenno al professore Italiano di Patologia Biologica e nessun cenno alla sua relazione .

Quindi, ricapitolando, un gioielliere di Bologna entra nel merito di una conferenza e decreta che sia tutta una balla e che le cose dette dai relatori, professori universitari di quella specifica materia, siano da bannare e da demonizzare.

Avrei potuto capire se il buon Coltelli avesse espresso un parere sulla autenticita’ di un anello od un bracciale…

E qui mi vengono in mente un sacco di interrogativi :

Perche’ due professori , con brillanti carriere alle loro spalle, si sarebbero giocati la reputazione sostenendo ricerche non veritiere ?

Perche’ social networks da milioni di utenti usano come collaboratori dei fact-checker che non hanno specifiche competenze riguardo alla ricerca di informazioni veritiere ?

Perche’ il sig. Coltelli nel suo articolo non cita l ‘ intervento del Prof. Bellavite.

Ed ancora , siamo sicuri che Coltelli, per sua sentenza sulla veridicità del video, abbia veramente visionato tutto il documento pubblicato su youtube ?

Perche’ la comunita’ scientifica non prende spunto da questi studi , affidabili o meno, per continuare le ricerche sui vaccini e sugli effetti collaterali connessi , presunti o reali ?

Perche’ questa notizia non e’ stata minimamente riportata su nessuna testata giornalistica , dichiaratamente indipendente ?

Insomma , io al contrario di tanti scienziati , non ho nessuna certezza da diffondere ma tante domande senza una risposta immediata.

Ma la scienza , quella vera e’ questa , una serie di domande alle quali cerchiamo una risposta con ricerche ed esperimenti nel mondo che ci circonda , sia reale che virtuale.

Non smettiamo di farci domande sono alla base dell’ evoluzione umana .

Democrazia: un optional ?

Ieri e’ successo un fatto che reputo molto grave .

Il governo italiano ha emanato un decreto legge riassunto nel modo seguente sul sito del ministero della salute:

1) Vengono dichiarate obbligatorie per legge, secondo le indicazioni del Calendario allegato al Piano nazionale di prevenzione vaccinale vigente (età 0-16 anni) e in riferimento alla coorte di appartenenza, le vaccinazioni di seguito indicate:

a)     anti-poliomelitica;

b)     anti-difterica;

c)     anti-tetanica;

d)    anti-epatite B;

e)      anti-pertosse;

f)       anti Haemophilusinfluenzae tipo B;

g)    anti-meningococcica B;

h)    anti-meningococcica C;

i)       anti-morbillo;

j)       anti-rosolia;

k)     anti-parotite;

l)       anti-varicella.

2) Tali vaccinazioni possono essere omesse o differite solo in caso di accertato pericolo per la salute, in relazione a specifiche condizioni cliniche documentate e attestate dal medico di medicina generale o dal pediatra di libera scelta.

3) In caso di violazione dell’obbligo vaccinale ai genitori esercenti la responsabilità genitoriale e ai tutori è comminata la sanzione amministrativa pecuniaria da euro 500,00 a euro 7.500,00. Le sanzioni vengono irrogate dalle Aziende Sanitarie.

4) Anche nella scuola dell’obbligo, il dirigente scolastico è tenuto a segnalare alla ASL competente la presenza a scuola di minori non vaccinati. La mancata segnalazione può integrare il reato di omissione di atti d’ufficio punito dall’art. 328 c.p.

5) Il genitore o l’esercente la potestà genitoriale sul minore che violi l’obbligo di vaccinazione è segnalato dalla ASL al Tribunale dei Minorenni per la sospensione della potestà genitoriale.

6) Non possono essere iscritti agli asili nido ed alle scuole dell’infanzia, pubbliche e private, i minori che non abbiano fatto le vaccinazioni obbligatorie. In tal caso, il dirigente scolastico segnala, entro 5 giorni, alla Azienda sanitaria competente il nominativo del bambino affinché si adempia all’obbligo vaccinale.

7) Anche nella scuola dell’obbligo, i minori che non sono vaccinabili per ragioni di salute sono di norma inseriti dal dirigente scolastico in classi nelle quali non sono presenti altri minori non vaccinati o non immunizzati.

8) Se un bambino ha già avuto le patologie indicate deve farsi attestare tale circostanza dal medico curante che potrà anche disporre le analisi del sangue per accertare che abbia sviluppato gli anticorpi.

9) A decorrere dal 1° giugno 2017 il Ministero della salute avvia una campagna straordinaria di sensibilizzazione per la popolazione sull’importanza delle vaccinazioni per la tutela della salute.  Nell’ambito della campagna, il Ministero della salute e il Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca promuovono, dall’anno scolastico 2017/2018, iniziative di formazione del personale docente ed educativo e di educazione delle alunne e degli alunni, delle studentesse e degli studenti sui temi della prevenzione sanitaria e in particolare delle vaccinazioni, anche con il coinvolgimento delle associazioni dei genitori.

10) Le misure del decreto entrano in vigore dal prossimo anno scolastico.

http://www.salute.gov.it/portale/news/p3_2_4_1_1.jsp?lingua=italiano&menu=salastampa&p=comunicatistampa&id=4895

Quindi il governo cerca di sostituirsi al genitore nella cura dei figli , perche’ per legge un genitore non puo’ decidere a quali e a quanti vaccini puo’ sottoporre la propria prole.

Ma i vaccini non erano per debellare malattie molto pericolose per la vita di una persona ?

I miei figli,  ed anche io a suo tempo,  abbiamo contratto , morbillo, varicella, rosolia e pertosse e non ci e’ mai stato detto che erano malattie che potevano mettere in serio pericolo la nostra vita e nemmeno quella di chi avevamo vicino.  Infatti eccoci qua, per adesso, vivi e vegeti.

Pediatri e medici, del passato, catalogavano molte di queste patologiae come “malattie dei bambini” ed era perfettamente normale contrarre la malattia, passare del tempo a casa e tornare in forma con in piu’ gli anticorpi sviluppati in quel periodo.

Dunque perche’ questo allarmissmo e questo decreto legge ?

I ceppi di queste infezioni sono piu’ aggressivi ?

Mi sono fatto un giro in rete ed in particolare su questo sito

http://www.epicentro.iss.it

Mentre per molte malattie si trovano dati statistici decennali o quinquennali, per il morbillo la cosa si complica e non sono riuscito a trovare una tabella riepilogativa dell’ incidenza di qesta patologia nell’ arco superiore ai 4 mesi .

Perche’ ?

Un altro link che riporta statistiche sul Morbillo e’ il seguente  :

http://www.vacciniinforma.it/2014/10/28/morbillodati-e-statistiche-ufficiali/1497

In questa pagina si trova anche un link al sito istituzionale www.epicentro.iss.it dove si si dovrebbero trovare i dati ufficiali , ma il caso vuole che il link non funzioni . Caso o cancellazione di dati ?

Comunque su vacciniinforma.it sembra che non ci sia un allarme per quanto riguarda epidemie e/o pandemie di morbillo.

Sotto invece una iconografia  dei casi di morbillo dall’ inizio del 2017 ad oggi ( Fonte ISS) :

Measles_WeeklyReport_N8

Da un rapido calcolo si evince che :

2.395 casi da gennaio a maggio

divisi  per 20 regioni  e successivamente divisi per 4 mesi da all’ incirca

30 casi al mese per regione .

Anche alla luce di questi dati la domanda resta ancora senza risposta

Perche’ il governo minaccia noi genitori , per farci vaccinare i nostri figli a tutti i costi ?

Questo provvedimento assomiglia molto ad alcune leggi emanate dalle passate dittature in tutto il mondo e decreta che nel nostro paese la democrazia e’ un optional .

Intanto una petizione a sostegno del codacons contro il decreto legge sui vaccini e’ possibile firmarla qui :

https://www.change.org/p/raccolta-firme-a-sostegno-del-codacons-contro-il-decreto-legge-sui-vaccini

Chiaramente i vaccini sono stati un grande passo avanti nella guerra alle malattie , e continuano ad essere , insieme a buone norme igeniche e sana alimentazione, uno dei pilastri del vivere bene.

Ma abusare anche di una medicina puo’ recare danni irreparabili per cui occhio !

Paolo Pastacaldi